So What?

È uscito Miles. Assolo a fumetti.
Edito da Edizioni BD, lo trovate in libreria e online.

Ho cercato di raccontare il personaggio, il principe delle tenebre, il grande artista, sfruttando alcuni episodi della sua esuberante esagerata vita. Ma soprattutto l’obiettivo era quello di far vedere, tramite il linguaggio del fumetto, la sua musica, incredibilmente evolutasi dagli anni Quaranta ai Novanta. Spero di esserci riuscito, almeno in parte. Aspetto un vostro parere.

In libreria c’è. Se non ce l’hanno, chiedetelo. Online si trova pressoché ovunque, anche direttamente sul sito di Edizioni BD.
Se poi ci si becca a qualche presentazione o festival, vi aspetta certamente una dedica.
In anteprima qui, su fumettologica, il primo capitolo. E sotto, una pagina per capitolo.

Infine per fare un po’ il bullo cito un pezzo della bellissima postfazione al libro scritta dall’amico Giorgio Fontana.

Miles dice alla sua band: “OK, ragazzi. Oggi facciamo qualcosa di diverso. Partite dai miei appunti. Potete suonare quello che vi pare, tutto quello che sentite… Ma quello che suonate io lo devo sentire come un accordo”. E questo è il fumetto di Lucio in poche frasi: precisione e diversità; un tratto nitido e un’intuizione formidabile per il colore; momenti iconici (Miles pestato dalla polizia, Miles al funerale di Hendrix) e rapide discese nella fragile, geniale anima del trombettista: il tutto però unito in un accordo, in un quadro solido e coerente. Buona visione e buon ascolto: oggi facciamo qualcosa di diverso.
Giorgio Fontana

Miles Davis, all’inferno e ritorno

pagina99we_dettaglio-low

Da oggi e per il resto della settimana (ma soprattutto oggi e domani, quindi accorrete…) trovate in edicola Pagina99we con due pagine di fumetto su Miles Davis. Nell’anniversario della morte (il 28 settembre) raccontano la rinascita da un periodo tetro per dare inizio a un ultimo decennio di esplosive sperimentazioni.

La storia è scritta da Danilo Deninotti e Giorgio Fontana, sceneggiatori che migliori non ne potrei trovare.

I disegni naturalmente son miei.

 

E se siete nei dintorni di Treviso fate un salto a Inkitchen, l’area di autoproduzioni del Treviso Comic Book Festival, dove c’è Cargo e i nostri fumetti.